PROGETTO ENSIE, COMUNE DI PENNE PROTAGONISTA NELLE RETI UE

Il 21 e 22 settembre è stato presentato a Fila’kovo “European Network for Social Integration Entrepreneurship: Social Inclusion and Development of Rural Regions for a better European Future” (ENSIE), il progetto europeo nato da un protocollo d’intesa tra 11 partner provenienti da 10 differenti Paesi membri dell’UE, finanziato dall’Agenzia Esecutiva per l’Educazione, gli Audiovisivi e la Cultura della Commissione Europea (EACEA), a valere sul Programma Comunitario “Europa dei Cittadini”, Misura “Reti di città”, e che si è classificato al secondo posto a livello europeo.

Erano presenti al kick-off meeting di presentazione i rappresentanti dei comuni partner, beneficiari del progetto, il Sindaco del Comune di Filakovo, lead partner, i rappresentanti del Governo, i responsabili degli Europe Direct ed i project manager. Per l’Italia sono partner di progetto il Comune di Penne ed il Comune di Santa Severina, entrambi aderenti alla Rete dei comuni italiani facenti parte dell’Associazione “I Borghi più belli d’Italia”. Il progetto coinvolge: in qualità di partner città, comuni, istituzioni senza scopo di lucro, organizzazioni non governative, enti di istruzione, formazione e ricerca ed esperti in materia di economia sociale; in qualità di destinatari (target groups) disoccupati, famiglie monoparentali, minoranze, diversamente abili, giovani laureati, parti sociali, cittadini indirettamente coinvolti ed interessati al tema delle imprese sociali. Il progetto intende affrontare, principalmente, i temi dell’Economia Sociale e della Responsabilità Sociale delle Imprese e si prefigge l’obiettivo specifico di creare una Rete transnazionale ed internazionale finalizzata alla condivisione delle conoscenze nel settore dell’integrazione sociale delle imprese, dell’imprenditoria sociale e dello sviluppo rurale. E’ prevista la realizzazione di 6 eventi transnazionali che si svolgeranno in 6 differenti paesi al fine di consentire una rilevante attività di diffusione e di disseminazione del progetto medesimo. Il periodo di attuazione è situato tra luglio 2017 e dicembre 2018, per una durata complessiva di 18 mesi. Lo scopo finale è quello di creare una Piattaforma per la presentazione, lo scambio e la condivisione di know-how e di esempi di “buone prassi” nel settore dell’impresa sociale al fine di istituire un Sistema di “Education” dei cittadini disoccupati e che vivono in situazione di povertà in vista del loro reinserimento della vita lavorativa, al fine di ridurre il fenomeno dell’esclusione sociale. Alla conclusione del progetto verrà redatto un manuale di buone prassi e verrà creato un Network tra i partner per pianificare la partecipazione ad altre opportunità di sostegno a livello europeo. Il Sindaco del Comune di Penne, Dott. Mario Semproni: “L’Europa rappresenta per noi una grande opportunità. Abbiamo deciso dall’inizio del nostro mandato di investire sulla progettazione europea. Siamo felici di questo primo risultato importante e lavoreremo duramente nei prossimi mesi in vista dell’evento internazionale che si terrà a Penne tra febbraio e marzo 2018”. L’assessore alle politiche sociali del Comune di Penne, Dott.ssa Lorenza Di Vincenzo: “Crediamo molto nel sociale e stiamo impiegando molte energie nel Progetto ENSIE. Coinvolgeremo tutte le istituzioni (locali, regionali, nazionali, internazionali), in una logica di sussidiarietà, per l’evento del 2018. Presenteremo le buone prassi presenti nel nostro territorio e parteciperemo alla costituzione di una Piattaforma europea” Per ulteriori notizie e approfondimenti: sarà a breve presente una sezione dedicata all’interno del sito istituzionale del Comune di Penne www.comune.penne.pe.it.