L'Università della LIBEReTA' ricorda la figura di Perrotti

La figura del grande psicoanalista pennese Nicola Perrotti sarà al centro del Convegno Nazionale di Psicoanalisi sul tema “Psicoanalisi e Società: a settant’anni dalla fondazione della rivista Psiche ad opera di Nicola Perrotti”, che si terrà a Penne dal 9 al 10 giugno prossimi, presso la Sala Consiliare del Comune, con la partecipazione dei maggiori esponenti della Psicanalisi Italiana.

 

L’evento è organizzato dall'Associazione dell'Università della LIBEReTÀ della Città di Penne, intitolata appunto a Nicola Perrotti. L'Università popolare da anni assolve il compito di promuovere e diffondere cultura nella città vestina, aiutare il cittadino a crescere e attingere alla conoscenza di questioni e materie fondamentali per il mondo contemporaneo, per lo sviluppo di uno spirito democratico, multietnico e solidale. Un'occasione per affrontare la complessità della società moderna, ripartendo dalle radici e dai grandi insegnamenti del passato. Fra le radici e fra i figli illustri della città di Penne c’è appunto Nicola Perrotti, a cui il sodalizio è intitolato.

Il Convegno rappresenta un’ulteriore occasione per esaltare una grande personalità della scienza italiana che con la sua opera ha dato lustro al nostro Abruzzo, Nicola Perrotti, nato a Penne il 22 dicembre del 1897, esercitò la professione medica e fu tra i pionieri della Psicoanalisi in Italia con Cesare Musatti, Claudio Modigliani, Emilio Servadio ed Edoardo Weiss. Molto attivo anche politicamente, fu militante antifascista, impegnato nella Resistenza. Partecipò alla rifondazione del Partito Socialista Italiano nel 1943, e fondò il CLN di Pescara. Dal 1945 fu Deputato al Parlamento e fu eletto Alto Commissario per l’Igiene e la Sanità Pubblica. Nel 1948 fondò la rivista “Psiche”. Tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio dei Sessanta, annovera tra i suoi pazienti lo scrittore Giuseppe Berto, il quale nel 1964 pubblica “Il male oscuro”, romanzo con cui si aggiudica il Premio Campiello e il Premio Viareggio.

Psiche è la rivista della Società Psicoanalitica Italiana fondata e diretta da Nicola Perrotti nel 1948 come “Bollettino dell’Istituto di Psicoanalisi Romano” – con una redazione mista – costituita da psicoanalisti, antropologi, filosofi, storici, letterati. È rivolta ad una platea ampia di lettori, come strumento prezioso per la comprensione della contemporaneità, in dialogo con la Psicoanalisi.

Tra i relatori del Convegno c’è Fabio Martini, cronista parlamentare del quotidiano "La Stampa" noto anche televisivamente, che affronterà un tema di grande attualità: “Psicoanalisi e libertà politiche”.

 Il programma del Convegno è disponibile in questo link