BADANTE ED IL SUO CONVIVENTE COLTIVANO PIANTE DI CANNABIS

I Carabinieri della Stazione di Penne, nel corso di un predisposto servizio di contrasto e consumo al locale spaccio di sostanze stupefacenti, hanno deferito in stato di libertà nella flagranza del reato di “coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacentiI.M.P., 50enne, cittadina rumena e M.N. 57enne con precedenti di polizia.

 

I militari, nella mattinata odierna, a seguito di perquisizione hanno sorpreso i predetti che riutilizzando dei contenitori di plastica per vernici edili, avevano creato una piccola coltivazione di cannabis indica ancora verdi e con fogliame rigoglioso, per un totale di ben 7 piante avente altezza variabile tra i 70 ed i 20 cm coltivate e rinvenute parte sul balcone di casa e parte nel cortile dell’abitazione di un ignaro, anziano, cittadino di Penne che, aveva assunto la cittadina rumena in qualità di badante per un congiunto non autosufficiente, fornendo contestualmente ospitalità anche al compagno convivente di quest’ultima.

Le piante sono state repertate e sottoposte a sequestro per gli ulteriori accertamenti.

L’attività positivamente conclusa dai militari della Stazione di Penne rientra nel più ampio contesto dei servizi di prevenzione e contrasto in atto su tutto il territorio, con specifica attenzione rivolta anche agli ambienti ove dimorano cittadini bisognosi.

 

Penne 12 giugno 2018.